Invito alla lettura: Partenogenesi

di Marguerite Rigoglioso

Marguerite Rigoglioso

Partenogenesi

Il culto della nascita divina nell’antica Grecia

Ed PSICHE2 

Questo libro nasce da una folgorazione improvvisa che colpisce l’autrice, Marguerite Rigoglioso, mentre legge il libro della studiosa siciliana Anna Maria Corradini, “Meteres: il mito del matriarcato in Sicilia”.

Lei coglie nel saggio quella che le appare come una “profonda e inaspettata verità” : il mistero di Demetra e Persefone è un mistero unicamente femminile in quanto, secondo la Corradini, Demetra potrebbe essere “una dea partogenetica pre-ellenica che aveva creato spontaneamente il mondo naturale e la figlia Persefone, dal suo stesso corpo”.

Partenogenesi. Autoconcepimento. Parto virginale. Madri e figlie identiche.

Parole che si fanno immagini e aprono il pensiero all’impensato, all’inaudito.

L’inaudito, la verità a cui è difficile prestare ascolto, è che “una classe sacerdotale femminile, e in particolare la figura della “vergine sacra”, possa aver avuto una posizione ben più rilevante nella fondazione della civiltà greca di quanto non si ritenesse in precedenza. Più specificatamente, questo libro porta avanti l’ipotesi che determinati ordini sacerdotali della Grecia antica potessero essere specializzati nel tentativo di concepire nuove vite in svariati modi non-ordinari come elevata pratica spirituale.

In queste pagine si sostiene inoltre che l’obiettivo specifico di tale pratica fosse il dare alla luce … una guida spirituale dotata di particolare talento o quello che si riteneva essere un essere soprannaturale .. questo individuo, nato in modo miracoloso … era considerato un’anima speciale.

… il concepimento e la nascita miracolosi (erano considerati) il traguardo magico-sprituale più avanzato possibile. …. la nascita divina era considerata un’impresa eroica che poteva condurre il genere umano a nuovi livelli di realizzazione e consapevolezza attraverso l’incarnazione di un singolo individuo.

…Possono essere formalmente esistiti gruppi di sacerdotesse che, se non altro, ricercavano la nascita divina come disciplina spirituale e che, a quel tempo, si credeva avessero avuto successo. Nel fare ciò si pone in evidenza un aspetto della religione greca che, in età patriarcale, è stato messo in ombra a causa della svalutazione delle storie di nascita divina…

… quasi tutte le dee pregreche erano considerate madri generatrici e vergini allo stesso tempo, figure partogenetiche capaci di generare il cosmo e tutte le creature della Terra, inclusi gli esseri umani, dalla loro essenza, senza bisogno di un compagno …..

Questo libro documenta estensivamente la teoria secondo cui dai culti di queste Vergini Divine scaturirono degli ordini sacerdotali femminili che aspiravano a replicare le capacità partogenetiche delle dee cui erano consacrate.

 

Questo è il primo contributo accademico dedicato ad un’analisi approfondita ed esaustiva del tema della nascita divina nell’antica Grecia”

 

Mariagrazia Napolitano, Luglio 2018

Condivi su:

Lascia un commento

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi